giovanni presutti mirrorlibro giovanni presutti

Giovanni Presutti. Mirror

Fotografie di Giovanni Presutti, testi di Giorgia Fiorio e Gigliola Foschi.

Una lunga sequenza di scatti in bianco e nero per esplorare il mai definitivamente accertabile enigma dell’identità, uno dei temi prediletti dal fotografo fiorentino.

29,00

Oppure Acquista su

Impossibilitato a raggiungere l’appagamento, il compimento, lo sguardo desiderante di Presutti si sposta e scivola inquieto da un frammento di corpo all’altro in un moto incessante di continuo rilancio, si lascia invadere da sensazioni eccedenti la sua stessa possibilità di controllo. Desiderare significa infatti an- che essere disponibili ad esporsi a qualcosa che trava- lica ogni definizione e rappresentazione, che incrina la sicurezze del nostro io, le nostre certezze. […] Nel suo lavoro non c’è nessun volontaristico “tirarsi indie- tro”, nessuna presa di distanza aprioristica. […] La sua macchina fotografica – non più asettico meccanismo rappresentativo e oculare, guidata da un io che pre- tende narcisisticamente di interpretare il mondo – si fa strumento di relazioni appassionate, diviene un mezzo per giocare un serrato corpo a corpo con la presenza fisica ed emozionale delle persone a lui care. – Gigliola Foschi, Lo specchio rovesciato

Una lunga sequenza di scatti in bianco e nero per esplorare il mai definitivamente accertabile enigma dell’identità, uno dei temi prediletti dal fotografo fiorentino. E identità vuol dire naturalmente corpo, rapporto continuo e quasi sempre conflittuale con la propria consistenza fisica, attorno alla quale ruotano le immagini “allo specchio” del volume, tappa di una ricerca visiva destinata a continuare, tra volti sfocati e dettagli che d’ improvviso rivelano, di questi uomini e donne, un sentimento nascosto o una inquieta volontà d’esistenza.

Giovanni Presutti nasce a Firenze nel 1965 dove vive. Dopo la laurea in Legge si diploma nel 1998 presso la Scuola Art’E di Firenze, Nel 2004 frequenta il Master di reportage alla scuola John Kaverdash di Milano e dal 2003 al 2005 partecipa al progetto Reflexions Masterclass sotto la supervisione di Giorgia Fiorio e Gabriel Bauret. Successivamente ha una intensa attività espositiva in Italia e all’estero (tra le città in cui ha esposto New York, Parigi, Londra, Los Angeles, Madrid, San Pietroburgo, Mosca, Tel Aviv, Roma, Milano, Torino, Firenze, Venezia, Napoli, Genova, Pietrasanta) presso gallerie, musei e centri culturali sia pubblici che privati, ultime delle quali la partecipazione alla edizione 2011 della Biennale di Venezia e alla edizione 2012 del festival di fotografia Rencontres D’Arles.
Consegue vari premi e pubblica su riviste tra cui Vanity Fair, Sette magazine e l’Espresso.
Ha pubblicato il libro “Mirror” con la casa editrice Polyorama (2008), l’ebook “Eolo” con la casa editrice Emuse (2014) e il libro Contemporanea con la casa editrice Oscar Riera Ojeda (2015).
È tra gli autori del progetto Photo Ltd collezionismo foto d’autore curato da Daniela Trunfio e fa parte del collettivo Synap(see).

Informazioni aggiuntive

Anno

2012

Autore

Giovanni Presutti

Editore

Gente di Fotografia

Formato

Cartaceo

Lingua

Italiano

Pagine

80