In offerta!
gianni berengo gardin manicomigianni berengo gardin manicomi

Gianni Berengo Gardin. Manicomi

Il libro in cui per la prima volta confluisce in forma completa il reportage di Gianni Berengo Gardin realizzato negli anni Settanta negli istituti psichiatrici italiani.

Si era nel Sessantotto. Franco Basaglia si batteva per la chiusura dei manicomi e insieme a Carla Cerati, fotografa milanese, avevamo realizzato delle fotografie per L’Espresso sui manicomi. Vedendole, Basaglia rimase allibito. Si trattava di fotografie mai viste prima in Italia. Così, abbiamo deciso di farne un libro, Morire di classe, che, con l’aggiunta di testi di Basaglia, ha fatto conoscere all’Italia le condizioni tragiche di questi malati. – Gianni Berengo Gardin

32,00 27,90

Oppure Acquista su

Contrasto pubblica Manicomi, il libro in cui per la prima volta confluisce in forma completa il reportage di Gianni Berengo Gardin realizzato negli anni Settanta negli istituti psichiatrici italiani. Quella documentazione, condotta da Berengo Gardin insieme a Carla Cerati e confluita nel volume Morire di classe. La condizione manicomiale, fu per l’Italia dell’epoca un vero choc. La fotografia entrava di prepotenza all’interno di strutture proverbialmente chiuse e faceva luce – nel vero senso del termine – su condizioni e situazioni che fino a quel momento non dovevano essere mostrate. Il sessantotto della fotografia italiana passava anche per queste immagini e attraverso un lavoro così prettamente sociale, riscopriva una sua urgenza, una centralità, un valore e una necessità intrinseca che poi è quella di rivelare, indicare e, se c’è necessità – come in questo caso, indignare.

“Si era nel Sessantotto. Franco Basaglia si batteva per la chiusura dei manicomi e insieme a Carla Cerati, fotografa milanese, avevamo realizzato delle fotografie per L’Espresso sui manicomi. Vedendole, Basaglia rimase allibito. Si trattava di fotografie mai viste prima in Italia. Così, abbiamo deciso di farne un libro, Morire di classe, che, con l’aggiunta di testi di Basaglia, ha fatto conoscere all’Italia le condizioni tragiche di questi malati.” In questo modo Gianni Berengo Gardin, in un testo recente, ricorda la genesi di uno dei lavori più forti, decisi e importanti della storia del fotogiornalismo italiano. La fotografia entrava in strutture proverbialmente chiuse e faceva luce – nel vero senso del termine – su condizioni e situazioni che non dovevano essere mostrate. Il sessantotto della fotografia italiana passava anche per queste immagini e attraverso un lavoro così prettamente sociale, riscopriva una sua urgenza, una centralità, un valore e una necessità intrinseca che poi è quella di rivelare, indicare e, come in questo caso, indignare.

A distanza di molti anni, rivedere la documentazione completa realizzata da Gianni Berengo Gardin in quell’occasione – muovendosi con Carla Cerati e poi anche da solo in diverse strutture italiane, da Gorizia a Trieste, da Parma a Firenze e a Siena – permette di recuperare il senso di un lavoro straordinario e di ripensare all’importanza di una fotografia che continui, quando ce ne sia bisogno, a urlare la propria indignazione e ad affermare il proprio ruolo.

Completano il volume un testo di Peppe Dell’Acqua e Silvia D’Autilia, una cronologia sulla legge 180 e una testimonianza di Franco Basaglia.

Informazioni aggiuntive

Anno

2015

Autore

Gianni Berengo Gardin

Editore

Contrasto

Formato

Cartaceo

Lingua

Italiano

Pagine

168

Condizioni e Spedizioni

Su Maledetti Fotografi potete trovare le tipologie di prodotti elencate qui sotto.
Acquistare è molto semplice ma, per ognuna di esse, cerchiamo di chiarirvi gli eventuali dubbi.

Libri e Magazine cartacei
Nel 90% dei casi, i libri sono presenti nel nostro magazzino e vengono spediti in 24 ore con Posta Ordinaria o Corriere Espresso. Riceverete quindi i libri in 2 o 3 giorni lavorativi.
Al termine del pagamento riceverete in automatico una email di conferma per informarvi che tutto è andato bene. Se dovessero esserci ritardi nella spedizione, verrete immediatamente informati e potrete decidere se annullare l’ordine o attendere qualche giorno.

Libri digitali
Per quanto riguarda i libri in formato Kindle, il pulsante “Acquista” vi manderà direttamente su Amazon.it, dove potrete acquistare i titoli e scaricarli direttamente su Kindle. Per quanto riguarda i libri o i magazine in pdf, al termine dell’ordine riceverete un’email con il link per il download. Nell’area privata dello shop, troverete l’elenco dei prodotti da scaricare.

Abbonamenti a magazine
È possibile acquistare anche gli abbonamenti ai vostri magazine preferiti. Per quando riguarda l’abbonamento, verrà impostato in automatico un pagamento ricorrente tramite PayPal, che potrete disdire in qualsiasi momento tramite il vostro account PayPal. Riceverete i numeri periodici direttamente dall’editore del Magazine.

Corsi e Workshop
Su Maledetti Fotografi potete iscrivervi ai workshop semplicemente mettendo a carrello il prodotto e pagando con PayPal. È una bella rivoluzione rispetto all’invio di email, le telefonate agli organizzatori, l’attesa delle conferme, etc etc etc…
Maledetti Fotografi inoltrerà poi agli organizzatori la vostra iscrizione. Per quanto riguarda i Workshop, leggete attentamente le condizioni di acquisto nella scheda di ogni corso (possono variare, comprendere o non comprendere il viaggio, etc…).
Quando un Workshop viene disdetto, perché non si raggiunge il numero minimo di partecipanti o per qualsiasi decisione da parte dell’organizzazione, verrete immediatamente rimborsati senza che venga trattenuta alcuna commissione.

Per qualsiasi informazione, scrivi a questa email e risponderemo in brevissimo tempo: info@maledettifotografi.it

Ti potrebbe interessare…

In offerta!