marco maria zanin

Marco Maria Zanin: esploro il presente fino alla più profonda delle sue radici

--:-- --:--

Marco, da quattro anni tua vita è divisa tra l'Italia, Padova, e il Brasile, San Paolo. Dici che lo fai perché hai bisogno di spostarti per comprendere e per decodificare il presente.

Certo. Sono stato attratto dal Brasile perché è il luogo più distante, sia a livello geografico che simbolico, da quella che è la mia terra d'origine. Credo che uno dei problemi più grandi dell'epoca contemporanea sia che abbiamo sostituito i principi universali, i punti guida, con le sovrastrutture. Ad esempio, se chiedi ad una persona che cos'è la giustizia, ti risponderà che è un sistema di norme. Chiamiamo giustizia ciò in realtà che è un codice. Continuiamo a parlarci tra addetti ai lavori, a cercare soluzioni dentro i problemi stessi.

Abbiamo una visione troppo confinata al territorio in cui ci troviamo, e peggioriamo le cose perché pensiamo che questa sia una visione universale.

Credo che la prima cosa che dobbiamo fare per riuscire a decod...

Per leggere tutte le nostre interviste
devi abbonarti.
Puoi farlo molto velocemente con PayPal o con carta di credito.

Abbonati ora. 1€/anno

Condivisioni