irene kung fotografia

Irene Kung: il razionale ci può portare fuori strada, il sentimento no

Irene Kung, il suo ultimo progetto Trees è dedicato agli alberi. Quale è stata la ricerca che l'ha portata a realizzare il libro e la mostra?

Gli alberi, soprattutto quelli da frutto, sono simboli di produttività, salute, fertilità e rappresentano un’immagine positiva in questo momento di crisi e difficoltà.

"Fermarsi per vedere, sentire, pensare e sognare" è lo stesso atteggiamento con cui aveva affrontato il lavoro La città invisibile. Trees è un proseguimento di questo progetto o ci sono elementi di rottura?

Non ci sono elementi di rottura. Sono due progetti diversi ma in entrambi il soggetto è isolato dal suo contesto e diventa parte di un insieme immaginario.

Che cosa significa per lei la parola "essenziale"?

"Essenziale" significa riportare il soggetto a quello che ho sentito nel momento in cui lo fotografavo. Significa eliminare il rumore per far vedere l’albero o il monumento come sono, come li sento.
"Essenziale...

Per leggere tutte le nostre interviste
devi abbonarti.
Puoi farlo molto velocemente con PayPal o con carta di credito.

Abbonati ora. 1€/anno

Condivisioni