francesco bosso fotografia paesaggio

Francesco Bosso: la scuola americana nella mia fotografia di paesaggio

Francesco Bosso, le tue fotografie semplificano la natura, la riduci a pochi elementi. Quali sono gli elementi che estrai dal paesaggio?

Sono alla ricerca di paesaggi particolari e sono attratto dalle atmosfere che ruotano intorno a questi paesaggi. Prima degli anni 2000 mi occupavo di fotografia di viaggi, di ritratti, poi ho dato iniziato questo lavoro di ricerca sul paesaggio, iniziando a fotografare i paesaggi americani con lo stile classico degli autori americani. Nel lavoro White World c’era una ricerca esasperata delle separazioni tonali, tutte realizzate in camera oscura, e nel tempo il mio lavoro è andato verso i maggiori contrasti, più forti, una ricerca di atmosfere diverse.
Ultimamente questi paesaggi stanno assumendo forme più astratte, si identificano meno con i luoghi.

La camera oscura è parte integrante del tuo processo creativo?

Assolutamente sì. Io applico il sistema americano, ho avuto la fortuna di avere gr...

Per leggere tutte le nostre interviste
devi abbonarti.
Puoi farlo molto velocemente con PayPal o con carta di credito.

Abbonati ora. 1€/anno

Condivisioni