donald weber fotografia

Donald Weber: non è interessante essere sommerso dai fatti, è più utile la narrazione dei fatti

--:-- --:--

Fino al 1 ottobre 2017, Donald Weber sarà in mostra a Cortona On The Move con il lavoro War Sand – June 6, 1944: D-Day, una raccolta visionaria di immagini, testi e dati scientifici.

Donald Weber, per molto tempo hai fotografato il potere. Dove si trova il potere oggi?

Il potere è una sistema incredibilmente complesso e non è qualcosa di semplice da fotografare. Probabilmente è per questo che mi attrae ed il motivo per cui mi interessa lavorare sul potere. Mi piace l’idea di cercare di fotografare qualcosa che non è fotografabile, qualcosa di invisibile. Il potere oggi si manifesta con più forza nelle situazioni che possono controllare e condizionare larga parte dell’umanità. È un sistema complesso e vasto che può mutare la nostra esistenza. Se dovessi individuarlo oggi, penso che un certo tipo di media sia la manifestazione di questo potere.

E come puoi fotografare la propaganda senza fare propaganda?

In effetti, penso che il problema principale sia proprio rappresentare la propaganda senza fare propaganda. Ma dobbiamo tornare al ruolo dei media. Oggi è molto difficile fare fotogiornalismo perché devi per ...

Per leggere tutte le nostre interviste
devi abbonarti.
Puoi farlo molto velocemente con PayPal o con carta di credito.

Abbonati ora. 1€/anno
  • Leggi le nostre interviste in anteprima via email
  • Accesso libero a quasi 100 interviste con i più grandi fotografi internazionali
  • Possibilità di salvare le tue interviste preferite
  • Ricevi la nostra Newsletter

Condivisioni