Ferdinando Scianna. Lo Specchio Vuoto

Libro Digitale. Kindle.
Da quasi due secoli la fotografia è legata alla nostra stessa idea di identità. Tutti portiamo con noi un documento con il nostro volto e abbiamo fotografie delle persone che più amiamo.

La fotografia non ferma il tempo, anche se apparentemente è nata per questo.

4,99

Acquistalo su Amazon

Niente è più astratto e sfuggente della nostra identità e nello stesso tempo niente è più esposto al giudizio altrui, è più concreto e visibile. A cominciare dal volto, la prima immagine di noi stessi.
Da quasi due secoli la fotografia è legata alla nostra stessa idea di identità. Tutti portiamo con noi un documento con il nostro volto e abbiamo fotografie delle persone che più amiamo. Il rapporto emozionale che stringiamo con queste immagini è talmente complesso da farci rifiutare, qualche volta, i nostri stessi ritratti. Non ci riconosciamo, anche se bastano pochi anni per trovare sorprendentemente migliorate fotografie che prima detestavamo. Perché la fotografia è come la memoria: cambia. Non resta immobile, ma si trasforma sulla base della storia di ciascuno e dell’idea che si ha di se stessi.

da Doppiozero
… ed è per questo motivo che un libro come Lo Specchio vuoto. Fotografia, identità e memoria, appena uscito per Laterza, è interessante: perché è scritto da un fotografo-scrittore, un uomo dotato di uno sguardo doppio sulla fotografia come linguaggio: sentiamo scorrere la voce del fotografo che si guarda da fuori e prova a capire, come uno spettatore curioso, perché la fotografia è così importante nelle nostre vite. La sua non è la voce formale del critico che si rifà alla tradizione per leggere la fotografia, ma la voce di un fotografo sinceramente appassionato a risolvere il mistero della fotografia attraverso il suo sguardo e la sua esperienza personale. E improvvisamente ci troviamo ad essere d’accordo con lui quando mette in discussione Roland Barthes e la sua idea che la fotografia ci dice soprattutto “ciò che è stato”. No, sostiene Scianna, la fotografia ci dice piuttosto “ciò che non è più”. Trovarsi di fronte a un’immagine di tuo padre, di una persona cara morta, ma anche di una persona viva che ti ha tradito, che hai perduto, ti ribadisce, “in una sorta di lancinante presente, che ciò non è più. Non ti consola” (p. 23). La fotografia non ferma il tempo, anche se apparentemente è nata per questo.

Informazioni aggiuntive

Anno

2014

Editore

Laterza

Autore

Ferdinando Scianna

Formato

Digitale

Lingua

Italiano

Pagine

66

Non hai Kindle?

Amazon Kindle è l’e-reader che permette di acquistare ebook direttamente da Amazon. Naturalmente può leggere anche file e documenti in formato pdf.

Kindle è piccolo, leggero e portatile. Mettilo in borsa, portalo in spiaggia o tienilo in tasca per avere i tuoi libri sempre con te. Kindle è ideale per chi non hai mai utilizzato un e-reader prima d’ora:
– I lettori che non hanno mai usato un e-reader saranno sorpresi di quanto semplice sia la lettura, senza riflessi anche alla luce diretta del sole, con settimane di durata della batteria
– Chi non ha mai provato a leggere un eBook amerà le funzionalità che arricchiscono l’esperienza di lettura di Kindle, come la ricerca immediata sul dizionario e la possibilità di regolare la dimensione dei caratteri.

ebook di fotografia

Puoi acquistare qui Amazon Kindle
e iniziare a scaricare ebook ovunque ti trovi con il tuo account Amazon.

ebook di fotografia

ACQUISTA QUI AMAZON KINDLE E INIZIA A LEGGERE I TUOI EBOOK

 

Ti potrebbe interessare…

In offerta!