Nuova Intervista

Donna Ferrato: quando entro nella vita delle persone, sono con loro fino alla morte


Donna Ferrato, qui a Cortona On The Move hai esposto quarant’anni di fotografie che riguardano le donne. Che cosa è cambiato in questi quarant’anni?

Penso che il cambiamento più importante sia avvenuto nella consapevolezza che ogni donna ha di se stessa, della propria essenza. Ciò che ho visto nel mondo in questi quarant’anni è che le donne sono state per molto tempo oppresse, forse lo sono state da sempre. Oggi hanno capito che l’obbedienza, la sottomissione, non porta ad altro che ad una ulteriore sofferenza. Le donne si stanno rialzando, questo è ciò che vedo.

Stai parlando degli Stati Uniti o del resto del mondo?

No, in America non viene fatto abbastanza. In India, in Arabia Saudita, in Egitto le donne stanno combattendo per i loro diritti contro una terribile oppressione. Questo è molto ammirabile, ma non è ancora sufficiente, perché tutto sembra essere dalla parte degli uomini. La legge è dalla parte degli uomini, la religione è dalla parte degli uomini. Per molte donne, oggi, combattere per i propri diritti è un fatto di onore. Combattere per avere possibilità, opportunità, per decidere come vivere. È molto difficile perché la violenza contro le donne è incredibile, peggiora giorno dopo giorno. In America tutto sta tornando indietro. Forse in qualche aree si sta meglio, a New York o a Los Angeles, ma in altre parti del Paese la situazione è diversa.


Condivisioni